Articolo di alberto4house. Aggiornato il 20 Agosto 2019.

Lounge Chair & Ottoman di Eames rappresenta una vera Icona di stile. Tutto Quello che devi sapere! Storia, aneddoti ed i segreti per riconoscere un originale.

Ci sono arredi che non invecchiano mai. Oggetti che, inseriti in qualsiasi contesto, sprigionano carattere e buon gusto, profumano di sapienza progettuale, di ottimi materiali e di esperienza artigianale. Sono prodotti che passano indenni attraverso le mode, gli anni e le tendenze. La Lounge chair and Ottoman di Charles e Ray Eames è sicuramente uno di questi.

Non è necessario essere architetti o designers, arredatori o addetti ai lavori: Questa famosissima poltrona da relax con il suo poggiapiedi la conosciamo e la apprezziamo tutti! Qualunque sia lo stile della nostra casa o del nostro studio chi non ha mai sognato di “ritagliare” un angolino dove metterla?

Conosciamola insieme, scoprendo la storia, i segreti, le curiosità, i prezzi, i vizi e le virtù.

Charles e Ray Eames.

Tecnicamente si chiamano “Lounge Chair & Ottoman” sono state progettate nel 1956 da Charles e Ray Eames la coppia (anche nella vita) di designer statunitensi più rappresentativa del Design occidentale del XX secolo.

I coniugi Eames in un momento di relax sulla loro poltrona.

Si tratta di una seduta da Relax o da conversazione, come quelle che si trovano nei saloni o nei bar di alberghi, aeroporti o club esclusivi. Una “Lounge” Chair appunto. La poltrona è realizzata con una scocca in multistrato curvato ed impiallacciato –sorretta da un geometrico basamento girevole in alluminio pressofuso che ti accoglie con dei morbidi cuscini rivestiti in vera pelle. E’ quasi sempre accompagnata da un poggiapiedi (l’Ottoman) che, nonostante i retaggi storici e culturali, trasmette indiscutibilmente quella sensazione di relax e comodità un pò “all’americana!”

La Lounge chair & Ottoman fu progettata negli Stati Uniti per la HERMAN MILLER -che la commercializza tuttora in USA e Canada- mentre l’azienda tedesca VITRA, che iniziò a produrla nel 1957, la vende da allora nel mercato europeo ed in medio oriente.

L’etichetta di una rara versione della Heames prodotta da ICF.

Un particolare conosciuto dai soli esperti è che per alcuni anni VITRA ha concesso ad ICF la licenza per la produzione e che, di conseguenza, esistono degli esemplari, originali e per altro rari, con il marchio di questa nota azienda milanese.

L’etichetta originale della produzione ICF è una vera rarità.

Oggi, quindi, la poltrona esiste in due versioni assolutamente originali.

Etichetta metallica della versione prodotta da VITRA.

Etichetta “a medaglione” adesiva “vintage” della poltrona prodotta da Herman Miller.

Etichetta rettangolare adesiva “vintage” della poltrona prodotta da Herman Miller.

Etichetta Poltrona prodotta da Herman Miller. Conformità alle norme californiane sugli arredi.

E’ curioso osservare che nel sito Vitra.com la poltrona è presentata con particolare enfasi rivolta alla sua storia ed a quella dei suoi inventori, con una ampia sezione a loro dedicata e con foto e video che la ritraggono in contesti decisamente “europei” mentre -nel sito americano di Herman Miller- si prediligono aspetti più pragmatici quali le recensioni e le numerose FAQ che esaminano minuziosamente il prodotto. Sia il sito di HermanMiller.com che quello di Vitra.com prevedono lo store on-line. Se qualche mese fa non era possibile comprarla dall’Italia ora ciò è possibile. Di seguito il link diretto allo store Vitra.

Se ami i prodotti di qualità ed i marchi prestigiosi scopri in questo altro mio articolo “quanto costa la più costosa poltrona per ufficio”.

La base a 5 razze in alluminio presso fuso nelle due versioni originali.

Il prezzo.

Le due aziende offrono differenti finiture e di conseguenza anche i prezzi sono differenti.

Lounge chair & Ottoman. Foto dal sito Vitra.com

La Lounge chair protagonista di un living.

Nel sito Usa è presente una interessante e pregiata finitura in Palissandro oleato al prezzo di USD 7195 mentre in quello tedesco è presente la versione in ciliegio americano al prezzo di EUR 6690.

In atelier per l’assemblaggio delle Lounge chair

In Italia la commercializzazione avviene online sul sito Vitra.com oppure attraverso una rete di selezionati punti vendita sia tradizionali che online. Vitra Italia mi ha fornito catalogo e listini prezzi ufficiali: Sul listino la versione in ciliegio americano viene proposta nel nostro paese al prezzo di listino di € 7100 iva inclusa.

A catalogo sono disponibili una serie di configurazioni, che prevedono una vasta scelta di materiali e rivestimenti tutti meticolosamente abbinati tra loro. La cura dei dettagli e la precisione delle lavorazioni artigianali perpetuano la fama e la tradizione di eccellenza del prodotto.

Sul sito Vitra.com alla data di questo aggiornamento (20 Agosto 2019) il prodotto è offerto alla vendita a partire dal prezzo di € 6900. Quando si legge “prezzo a partire da” purtroppo ci si aspetta qualche “trucchetto”. Nel caso di VITRA non è così! La versione proposta al prezzo di € 6900 è una configurazione di tutto rispetto, eccola:Per quanto riguarda le finiture della scocca esterna sono disponibili 5 versioni: La classica in ciliegio americano con basamento cromato (è la versione da comprare! La consiglio!), e quelle in palissandro Santos (a sostenibilità certificata) ed in noce con finitura pigmentata di nero.

La Lounge Chair rivestita in pelle bianca.

Sono inoltre disponibili altre due versioni più adatte a contesti moderni: Quella in noce con finitura pigmentata di bianco e quella in frassino laccato nero

Louge Eames chair in “Total black”.

La poltrona è disponibile in due dimensioni per adattarsi a utilizzatori di diversa altezza, per chi è alto più di un metro e ottanta consiglio vivamente la versione alta, con circa 7 cm in più di supporto, schiena e collo ringrazieranno…

Le versioni “standard” ed “alta” per la massima comodità.

Tutti ammiriamo i prodotti famosi e di design e, più un prodotto è famoso (e venduto), più viene imitato. In giro nei negozi e sul web ho trovato copie -più o meno fedeli- della Lounge (alcuni la chiamano “Eames chair”) e mentre alcuni si ispirano rispettosamente altri la copiano spudoratamente.

 

cercando in rete si trova di tutto…

In alcuni casi i risultati sono evidenti, in altri è necessario sapere come distinguere un originale da un falso, scopriamo come fare con un preciso vademecum:

Esploso! I dettagli dei componenti.

Per riconoscere un falso

è indispensabile esaminare bene -e conoscere meglio- l’originale. Di seguito gli accorgimenti per riconoscere se avete tra le mani un prezioso originale o un volgare fake della famosa Lounge chair & Ottoman.

  1. L’etichetta: Le sedute originali sono sempre dotate di una etichetta del produttore, anche se è possibile imbattersi in etichette artefatte un intenditore riconoscerà sempre un prodotto vero da uno falso.
  2. Le tecniche di costruzione: Una sensibile differenza di prezzo non la si improvvisa! La poltrona originale ha la base in alluminio pressofuso ottenuta da un unica fusione di alluminio senza saldature o perni. Il rivestimento è sempre in vera pelle, mai in “ecopelle” e raramente in tessuto.

    Solo vera pelle.

  3. La sedia originale NON è inclinabile, il basamento originale forma sempre un angolo di circa 15° .
  4. La sedie originale è girevole di 360°.
  5. Il basamento, come nelle attuali sedute da ufficio, è sempre a 5 razze nella Lounge e 4 razze nell’Ottoman.
  6. I gusci in legno sono sempre tre e sono collegati attraverso due montanti in alluminio che NON presentano le teste dei perni a vista.

    Nessuna testa di vite o perno .a vista.

  7. I gusci sono realizzati in multistrato composto da 7 fogli di compensato -non uno in più e non uno in meno- Solo le versioni particolarmente datate hanno il guscio di multistrato composto da 5 fogli di compensato.

    La venatura è sempre orientata nello  stesso verso..

  8. Le venature della impiallacciatura seguono sempre la stessa direzione, come farebbe qualsiasi bravo ebanista.
  9. Per vedere se una poltrona è originale prova a sostituire il cuscino del pouff con quello della seduta, nella poltrona originale questi due cuscini sono intercambiabili.

    I cuscini nelle versioni attuali sono imbottiti in espanso.

  10. Tutti i cuscini sono staccabili dal loro dal guscio in legno e presentano sempre 2 bottoni per ogni cuscino.

    Solo due bottoni per ogni cuscino.

Infine, il prezzo: Una Lounge Chair & Ottoman ha prezzi ufficiali reperibili su internet nei siti dei produttori, se usata, non può costare meno di 4-5000 euro, se trovi una offerta ad un prezzo inferiore diffida, è sicuramente un falso.

Vuoi riparare una Lounge Chair?

Considerando il valore del prodotto sia nuovo che usato ed anche il valore che può raggiungere un esemplare raro, se possiedi una poltrona Lounge Chair & Ottoman in cattive condizioni o con degli elementi rotti (o soltanto rovinati) pensare di farla riparare è un’ottima scelta. Fai attenzione però a chi ti rivolgi: a seconda della sua origine (Vitra, Herman Miller, ICF) è indispensabile rivolgersi a specifici riparatori autorizzati, ne esistono sia in Italia che in Germania ed ognuno ha i ricambi specifici per il tuo esemplare.

La mia consulenza.

Per informazioni e consulenze relative alla poltrona Lounge Chair & Ottoman. Per sapere se la tua poltrona Heames è originale oppure è un falso. Per conoscere come e dove è possibile ripararla. Per un preventivo del costo della riparazione. Per una stima del valore del tuo originale. O per qualsiasi altra notizia e curiosità anche relativo al mondo delle sedute iconiche per l’ufficio scrivi un commento nella sezione Commenta… che trovi in fondo a questa pagina.sarò felice di darti la mia consulenza professionale o un semplice e sintetico consiglio.

Utilizza la sezione in fondo a questa pagina!

Mi chiamo Alberto

alberto-primo-piano-150.jpg

le poltrone per l’ufficio sono una mia passione, si tratta di un prodotto che unisce design, tecnologia, ergonomia e funzionalità. Sono sempre alla ricerca di nuove aziende e seguo con curiosità l’uscita di nuovi modelli di sedute per ufficio. Mi piace scoprirne la storia e mi ritengo un esperto conoscitore di marche e modelli. Mi occupo della recensione di nuovi prodotti, della riparazione o sostituzione di componenti ed anche della manutenzione e dell’upgrade dei meccanismi ed accessori.

Collaboro con aziende italiane ed estere che producono poltrone da ufficio; artigiani e tappezzieri in tutta Italia che modificano e rivestono sedute per l’ufficio e ne coordino il lavoro con la mia personale competenza. Riesco così a fornire la consulenza per la soluzione di tutti i problemi relativi al mondo della seduta per l’ufficio ma soprattutto la riparazione di sedie e poltrone per l’ufficio. Nella sezione S H O P di questo sito ho raccolto un catalogo di ricambi che offro insieme ai pratici consigli ed alle istruzioni per il loro utilizzo.

Offro consulenza per l’acquisto e condivido in rete consigli sul montaggio,

l’utilizzo e la manutenzione delle sedute per l’ufficio. Se sei interessato a riparare una sedia da ufficio ti invito a leggere il mio articolo “Sedia da ufficio che si abbassa da sola, come aggiustarla? Facciamo chiarezza!” oppure “Poltrona per ufficio da riparare? 4 semplici mosse!” offro in tutta Italia un servizio di riparazione con assistenza telefonica o WhatsApp e dispongo di ricambi di vario tipo per le poltrone girevoli da ufficio “Riparazione sedia ufficio? Tutti i consigli via WhatsApp!” tutto in maniera semplice ed intuitiva .

Partecipa al Blog!

Inserisci l'indirizzo e-mail sul quale preferisci ricevere gli aggiornamenti ed i nuovi post.

7 Comments

7 thoughts on “Lounge Chair & Ottoman: Icona di stile. Tutto Quello che devi sapere!”

  1. Alice ha detto:

    Avevo bisogno di conoscere la fascia di prezzo di una lounge chair e nessuno riusciva a darmi delle indicazioni. Ho poi contattato Alberto via whatsapp attraverso apposito form del sito: si è rivelato efficiente, efficace e professionale. Un conoscitore della materia ed una persona gentilissima.
    Alberto, volevo quindi ringraziarti per il tuo aiuto e contributo.
    Buona giornata
    Alice

  2. alberto mascetti ha detto:

    Ciao Alberto,
    la mia poltrona del 1966 (produzione americana) era stata riparata nel 1984 incollando la scocca inferiore in corrispondenza delle viti per attaccare lo schienale. Ora si è rotta nuovamente e vorrei ripararla nuovamente. mi sai indicare qualche laboratorio a Milano? Ti ringrazio per l’interessante blog ed i consigli.
    ciao
    Alberto

    1. alberto4house ha detto:

      Buongiorno Sig. Mascetti, io consiglio ai miei lettori una officina di riparazione con sede in Germania. Ti mando l’indirizzo alla tua posta. Grazie a te di essere un mio lettore.

  3. FuPa ha detto:

    Ciao Alberto, complimenti per il sito e le spiegazioni, ho una lounge chair un po’ rovinata nella parte delle sedute in pelle (Bianca), inoltre il precedente proprietario era un fumatore e ci sono dei buchi… peccato.
    Vorrei rimetterla in sesto ma sono timoroso nel far fare il lavoro ad un tappezziere, seppur bravo.
    Sono abbastanza sicuro che si tratti di un originale, nella parte inferiore si trova un etichetta con il marchio Herman Miller Made by ICF. Sicuramente si può intervenire evitando di intaccarne il valore, mi spiacerebbe.
    Se puoi darmi anche solo un rapido consiglio lo apprezzerei molto. Grazie

    1. alberto4house ha detto:

      Ciao Fulvio e grazie di essere un mio lettore. Non solo la tua poltrona è un originale ma è anche un esemplare abbastanza raro. Come hai letto nel mio articolo l’originale è prodotta e distribuita in Europa da Vitra e l’azienda offre il supporto solo per le lounge chair che hanno sotto la scocca l’etichetta Vitra.
      Ci sono comunque poltrone prodotte tanti anni fa che hanno etichetta Hermann Miller (anche queste sono, ovviamente, originali) oppure ICF (per poco tempo la VITRA aveva dato loro licenza per la produzione) – in questi casi l’azienda può appoggiare l’intervento di riparazione a un riparatore autorizzato da Vitra con sede in Germania. Se sei interessato mandami delle foto della poltrona che ti dò un consiglio e ti metto in contatto con l’azienda.

  4. Mic ha detto:

    Ciao Alberto, ho una eams senza etichette, ma ha dei codici sul piede in alluminio tipo 650/A e anche sul ferro sotto la seduta. Il foglio è fatto di 5 strati e per il resto è tutto come le altre.chi l’a prodotta? Grazie ciao

    1. alberto4house ha detto:

      Ciao Michele, per darti una valutazione quanto più possibile accurata avrei bisogno di visionare alcune foto della tua poltrona. Mandamele via mail o WhatsApp. Ciao

Commenta...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

googlee1a88c752905e1ff.html